Il corso di formazione alla Control Mastery Theory, destinato agli psicologi e agli psicoterapeuti, ha una durata di 3 anni e si articola in un modulo teorico di 18 ore e in un modulo clinico di 80 ore.


Il modulo teorico, articolato in 9 incontri di 2 ore, prevede lo studio preliminare del libro di Joseph Weiss (1993) “Come funziona la psicoterapia”, tradotto in italiano nel 1999 dalla Bollati Boringhieri di Torino.

Ognuno degli 8 incontri è dedicato all’esposizione e alla discussione di gruppo di tutti i concetti chiave della teoria:

1) Introduzione alla CMT

2) La centralità dell’adattamento, il senso di sicurezza, le funzioni mentali superiori inconsce

3) Credenze, credenze patogene e sensi di colpa interpersonali

4) La formulazione del piano (con esercitazione pratica)

5) Comprendere il coaching, superare i test, fare interpretazioni pro-plan e scegliere il giusto atteggiamento

6) Lavorare con i sogni e con le fantasie sessuali

7) L’applicazione della CMT a pazienti difficili

8) Discussione di gruppo

 

     Prima di ognuno degli incontri, ai partecipanti verranno forniti gli articoli o i libri da studiare per l’incontro successivo. Oltre al volume di Weiss, da studiare prima di iniziare il corso, i partecipanti dovranno anche studiare il volume Fidarsi dei pazienti (Raffaello Cortina, 2016), scritto da Francesco Gazzillo con il contributo di vari soci del CMT-IG.

Al termine degli 8 incontri, ogni partecipante dovrà esporre uno dei concetti chiave della CMT supportando la sua descrizione e spiegazione teorica con esempi clinici tratti dalla sua esperienza personale. Ogni partecipante, per completare il corso, dovrà partecipare ad almeno 6 incontri.

Il modulo clinico, a cui si può avere accesso solo dopo aver portato a termine con successo quello teorico, si compone di 40 incontri bisettimanali della durata di 2 ore l’uno, in cui ognuno dei partecipanti dovrà presentare i trascritti dei primi tre colloqui con un paziente e una o due sedute del lavoro svolto con lo stesso paziente. Sulla base di questi trascritti verrà quindi formulato il piano del paziente, e sulla base del piano si valuteranno gli interventi fatti dal terapeuta e le risposte fornite dal paziente.

Per concludere il modulo clinico, ogni partecipante dovrà poi elaborare la formulazione del caso di un paziente a lui ignoto, sulla base dei trascritti dei primi 3 colloqui.

La partecipazione ai corsi teorici e clinici è possibile sia di persona sia via Skype. A ogni corso potranno accedere un massimo di 10 persone.

Per accedere al corso è necessario iscriversi all’associazione (€ 300) e versare una donazione una tantum di € 150.